FAIL (the browser should render some flash content, not this).
  La chiesa
La Storia di Valli
Foglietti parrocchiali
I video della parrocchia
  Gruppi parrocchiali
  Utilità
Homepage
Dove siamo
Aggiungi ai preferiti
Contatti via e-mail
Meteo Chioggia
Siti Amici
  Diocesi di Padova
News - appuntamenti
Calendario



Adorazione eucaristica



Ogni Giovedì dalle ore 8.00 alle 16.25 e dalle 20.30 alle 22.00

L'Adorazione eucaristica è una forma di preghiera della Chiesa Cattolica durante la quale il Santo Sacramento - ovvero il Corpo di Cristo presente nell'ostia consacrata - è esposto ed adorato dai fedeli.

La pratica dell'adorazione eucaristica prende le mosse dal fatto che nei monasteri e nei conventi la benedizione eucaristica con il Santissimo Sacramento era una parte importante della vita della clausura. Fin dal principio della vita comunitaria l'Eucaristia veniva conservata oltre la Celebrazione Eucaristica.

Una delle prime testimonianze inconfondibili dell'utilizzazione dell'Eucarestia per l'adorazione si incontra nella vita di san Basilio Magno (il quale morì nel 379). Si dice che Basilio divideva il Pane in tre parti quando celebrava la Messa nel monastero. Una parte la consumava lui stesso, una parte la dava ai monaci ed una terza la poneva su una colomba dorata sospesa sopra l'altare. La pratica di questo tipo di adorazione cominciò formalmente in Avignone (Francia) l'11 settembre 1226 per celebrare e ringraziare per la vittoria ottenuta contro i Catari nelle ultime battaglie che seguirono la crociata albigese; in quell'occasione il re Luigi VII di Francia comandò che il Sacramento fosse esposto nella Cattedrale della Santa Croce d'Orleans. La grande quantità di fedeli accorsi suggerì al vescovo, Pierre de Corbie, di continuare l'adorazione eucaristica in modo perpetuo. Con il permesso del papa Onorio III, l'idea si consolidò e l'adorazione continuò in maniera praticamente ininterrotta fino a che il caos formatosi durante la Rivoluzione francese la fermò nel 1792. Gli sforzi della Confraternita dei Penitenti GRIS la ricominciarono nuovamente nel 1829.

La Madre Mectilde del Santissimo Sacramento fu pioniera nella adorazione perpetua dell'Eucarestia su richiesta di Padre Picotte. Il convento benedettino, fondato a questo scopo venne inaugurato in Francia nel 25 marzo 1654. Un'altra delle prime pratiche di adorazione eucaristica è quella delle Quarantore. Questo è un esercizio devozionale in cui si prega ininterrottamente per quaranta ore prima di celebrare la Eucarestia. Si pensa che questo esercizio cominciò a Milano nel maggio del 1537. Le Quarantore vengono di solito fatte in ogni Parrocchia con cadenza annuale. Da più di 128 anni, le Sorelle Francescane dell'Adorazione Perpetua stanno pregando senza interruzione negli Stati Uniti. La pratica cominciò il 1º agosto 1878 alle 11 del mattino e continua da quella data.

Nella nostra parrocchia l’attività dell’Adorazione eucaristica si svolge anche il giovedì sera, dalle 20.30 alle 22.00. Attualmente il nostro gruppo conta diverse persone. L’importante è partire, avere la voglia di iniziare un cammino verso Gesù e verso la scoperta di noi stessi; perché è proprio in quei momenti di intimità mistica che riusciamo a prendere una piena consapevolezza di noi stessi in rapporto a tutto ciò che ci circonda. A molti di voi, può sembrare un impegno, ma non è che facendo l’Adorazione trascuriamo le nostre necessità, l’Adorazione moltiplica il nostro tempo e ci dà l’energia per portare avanti al meglio tutte le nostre attività. La preghiera, è la radice della vitalità di ogni persona e della comunità. Quando si compiono azioni in nome e per Gesù, poi è Lui che le porta avanti. Bisogna avere fede. Dopo un ritiro in preghiera si avverte di avere molte più risorse di quelle che si immaginavano.

Spero con questa breve lettura di avervi suscitato qualche curiosità, e se così fosse, veniteci a trovare, tentare un’esperienza nuova non vi costa nulla, se non arricchirvi.

Federica De Boni

Alcune testimonianze

È un grande momento di preghiera e di ascolto, perché rimanendo in silenzio permettiamo a Dio di entrare nei nostri cuori, così sentiamo quello che ci vuole dire e Lui ci ascolta quando abbiamo bisogno di essere ascoltati.

È l’atto più alto di una creatura umana nei confronti del suo Creatore.

È un mettersi in atteggiamento di preghiera con tanta umiltà e accoglienza. Gli apriamo il nostro animo con una preghiera silenziosa e riconoscente. Dalla chiesa usciamo più sereni e contenti, pronti ad affrontare la vita e le nostre angosce, che sembrano meno pesanti, con più serenità.

Marina Barbieri Luisa Boscolo

FAIL (the browser should render some flash content, not this).
 
News ed Eventi a
Valli di Chioggia


10/12/2017
CONCORSO PRESEPI 2017
COME PARTECIPARE.

10/12/2017
PASTORELLA 2017
PROGRAMMA delle Serate

15/11/2017
FESTA DEL CIAO VICARIALE
DOMENICA 19-11-2017

15/11/2017
FESTA DEL CIAO VICARIALE
A VALLI IL 19-11-17

05/02/2017
FESTA DI CARNEVALE A VALLI E CONCHE
A VALLI IL 5 FEBBRAIO A CONCHE IL 12 FEBBRAIO











Siti cattolici

-

Seminario di Padova

-

Museo diocesano

-

Villa Immacolata

-

Qumran

-

AC diocesana Padova

Parrocchia di Valli di Chioggia   -   Tutti i diritti riservati ©   |   Webmaster  Mauro Cognolato